Prodotti

DEFIL | depolverazione e filtrazione aria

La Filtrazione dell'aria

CLASSIFICAZIONE FILTRI SECONDO LA NORMATIVA"EN779"
BOZZA "EN1822" E LORO COMPARAZIONE CON LE CLASSIFICAZIONI "EUROVENT 4/5 E 4/4"


TIPO FILTRO
PREFILTRI
EN 779

G 1
G 2
G 3
G 4

ARRESTANZA (%)

60÷65
70÷80
80÷85
85÷95
EUROVENT 4/5

EU 1
EU 2
EU 3
EU 4
FILTRI
INTERMEDI


M 5
M 6
F 7
F 8
F 9

EFFIC. COLOR. (%)

50÷55
60÷65
80÷85
90÷95
> 95


EU 5
EU 6
EU 7
EU 8
EU 9
FILTRI
ASSOLUTI
HEPA
E ULPA
EN 1822


E 10
E 11
E 12
H 13
H 14




U 15
U 16
U 17
EFFIC. SU PART.
DA 0,3 m m(%)

> 95
> 98
> 99,99
> 99,997
> 99,999

EFFIC. SU PART.
DA 0,12 m m (%)

>99,9995
>99,99995
>99,999995

EUROVENT 4/4


EU 10
EU 11
EU 12
EU 13
EU 14

IMPORTANZA DELLA FILTRAZIONE

L' impiego dei filtri, ed in generale la filtrazione, è importante perchè garantisce agli utilizzatori un maggior grado di comfort e un miglior risultato economico: la buona conservazione dei locali e dei macchinari. Il risultato economico non è immediatamente quantificabile, mentre invece è immediatamente osservabile l’abbassamento del grado di contaminazione. Le particelle che contribuiscono alla contaminazione sono particelle molto fini e pertanto la loro filtrazione richiede l’impiego di filtri ad alta efficacia.

Tutti i componenti degli impianti di ventilazione come tubazioni, diffusori, doppi fondi sono degli enormi raccoglitori di polvere e la loro pulizia richiede molto tempo e spese ingenti. Quando un impianto è in funzione da anni, e non è dotato di un efficace impianto di filtrazione, tutti i componenti sono intasati da particelle e da fibre. Esse causano:

  • diminuzione dell'efficienza di batterie di riscaldamento/raffredamento
  • aspetto sporco e trascurato di diffusori e controsoffitti
  • maggior usura degli impianti

Inoltre, un'appropriata filtrazione è anche sinonimo di benessere per le persone che lavorano, o si trovano, in un certo ambiente. Come sappiamo l’aria contiene particelle di origine biologica che possono dare origine ad una serie di disturbi di tipo allergico quali il raffreddore da fieno. Anche i fumi di sigaretta sono altamente irritanti, specie per i non fumatori costretti a respirare aria impura anche contro la loro volontà. Tutti questi inconvenienti vengono eliminati da UNA CORRETTA FILTRAZIONE..

La ricerca medica ha dimostrato che le particelle disperse nell’aria e che possono raggiungere i polmoni sono quelle di dimensioni di 0,3 micron mentre quelle di dimensioni maggiori si fermano nelle vie aeree superiori.

Poichè i filtri sgrossatori non hanno nessuna efficacia contro le particelle di diametro attorno a un micron, è evidente che si deve ricorrerre all’uso dei filtri ad alta efficienza od assoluti.

Negli ultimi anni si è potuto constatare l’importanza della filtrazione negli ospedali e in special modo nelle camere operatorie per contenere la diffusione delle infezioni ospedaliere.

Anche le industrie alimentari e farmaceutiche necessitano di un alto grado di filtrazione per aumentare la durata di conservazione dei prodotti; anzichè ricorrere all’uso di prodotti antifermentativi, con la filtrazione si possono arrestare i germi responsabili delle fermentazioni. Anche molti prodotti siderurgici presentano migliori caratteristiche se fabbricati in ambienti piu’ puliti.

Un campo in cui la massima filtrazione è indispensabile è quello dell’industria elettronica in cui si lavorano particolari con tolleranze di infinitesimali; infatti può succedere che le dimensioni delle particelle dei contaminanti siano perfino superiori a quelle degli stessi componenti.

Per ottenere tutto questo, nel corso degli anni, si è dato vita ad una specializzazione a sè stante che studiasse le metodologie e le tecniche per il disinquina-mento e la filtrazione dell’aria.

L’ARIA che respiriamo è UN PATRIMONIO che dobbiamo tutelare.

CONCETTO DI FILTRAZIONE

L’inquinamento atmosferico è causato da molteplici fattori: impianti di riscaldamento nelle aree urbane, traffico automobilistico e aereo, inquinamento industriale ed altri ancora come pollini, fumi, batteri e virus.

I processi di filtrazione dell’aria devono tener conto, oltre a quanto già espresso, anche delle dimensioni, forma e peso specifico delle particelle, delle proprietà elettriche delle polveri, della velocità del flusso dell’aria ecc..

Ad essi si devono aggiungere la costruzione del filtro stesso, inteso come diametro delle fibre e la loro densità, se si tratta di tessuto o microfibra, dimensioni del filtro, l’aspetto tecnico e/o economico del filtro ed altro ancora.

Tutto questo esclude che vi possa essere un solo meccanismo di filtrazione che abbia la stessa efficienza per l’intero campo di variazione delle variabili richiamate e le loro possibili combinazioni. La comprensione di tali meccanismi costituisce la chiave di volta per una corretta scelta, nella pratica, dei filtri per aria.

I principali meccanismi di filtrazione che andremo a descrivere sono: a setaccio, inerzia o collisione, intercettazione, diffusione.

MECCANISMO DI SETACCIO

Il flusso d’aria attraversa le fibre del filtro. Le particelle solide, con diametro maggiore della distanza tra le fibre che costituiscono il filtro, vengono arrestate esattamente come avviene attraverso un setaccio. Questo meccanismo è valido per particelle grossolane, fibre, filacce. Le particelle piu’ piccole vengono, invece, fissate lungo le fibre del filtro per effetto di forze elettriche elementari.

MECCANISMO DI INERZIA O COLLISIONE

La particella, per effetto della propria inerzia, procede linearmente e non risente della deviazione del flusso d’aria attraverso le fibre del filtro. Essa, quindi, collide con la fibra e vi aderisce a causa della viscosità degli olii o di altri agenti con le quali le fibre sono trattate. Questo principio è medesimo anche per i filtri inerziali e/o filtri a sabbia, in tal caso non vi è impiego di olii adesivi.

’efficienza di questo meccanismo aumenta con l’incrementare della velocità dell’aria.

MECCANISMO DI INTERCETTAZIONE

Le particelle piu’ fini e leggere tendono a seguire il contorno delle fibre del filtro. Le particelle si fisseranno alla fibra se la loro distanza risulterà essere inferiore al loro stesso raggio. L’efficienza di questo meccanismo aumenta con l’aumento del diametro e delle distanze tra le fibre stesse del filtro. La velocità in questo meccanismo, entro certi limiti, non ha influenza.

MECCANISMO DI DIFFUSIONE

Le particelle piu’ piccole, in un flusso d’aria,sono soggette a moti oscillatori di tipo browniano, che vengono conferiti alla particelle stesse. Esse giungono a contatto con le fibre del filtro nel corso di tali moti lungo la generale direzione del flusso dell’aria. Le probabilità che le particelle incontrino la fibra del filtro aumentano con il diminuire del diametro, sia delle particelle che delle fibre e con il ridursi della velocità dell’aria.

Anche in questo meccanismo le particelle aderiscono alle fibre per effetto di forze elettriche elementari. Il meccanismo di diffusione viene principalmente utilizzato nei filtri di efficienza molto elevata.

CRITERI SULLA SCELTA DEI FILTRI ARIA

a) Di fondamentale importanza nella scelta di un filtro è il grado di pulizia dell’aria che si vuole ottenere; da ciò dipende la scelta del grado di efficienza che un filtro deve avere.

Due sono i metodi standard che definisco l’efficienza di un filtro:

- il metodo secondo la normativa EN 779 per classificare prefiltri e filtri intermedi

- il metodo secondo la normativa EN 1822 (bozza) per classificare i filtri assoluti

b) La vita operativa di un filtro è un altro dato importante. Un filtro ha una perdita di carico iniziale e finale dovuta alla resistenza che esso pone ad un flusso d’aria ed all’intasamento dello stesso; al raggiungimento della perdita di carico finale consigliata dai produttori il filtro deve essere sostituito. In quanto tempo il filtro raggiunge tale perdita di carico è in funzione delle sue caratteristiche tecniche e dall’ambiente in cui lavora: polveroso, poco polveroso, pulito, sterile ecc..

c) Diamo un esempio di applicazioni e di tipo di filtro da utilizzare:

APPLICAZIONI TIPO FILTRO
Camere bianche
Locali sterili per ospedali e laboratori farmaceutici
Industrie elettroniche e fotografiche
Industria nucleare - arresto della contaminazione
FILTRI ASSOLUTI
Locali per elaboratori
Condizionamento dell’aria - Cabine di verniciatura
Industria chimica e meccanica di precisione
Filtri per motori esotermici

FILTRI AD ALTISSIMA
EFFICIENZA
Ventilazione locali pubblici ed officine
Prefiltri per filtri tipo "assoluto"
Filtri per compressori

FILTRI A MEDIA
EFFICIENZA

Richiedi maggiori informazioni

Torna indietro

Il concetto di
filtrazione



» Scopri di più

Importanza della
filtrazione



» Scopri di più

Filtro?
Cosa è, cosa fa...



» Scopri di più

Criteri di
scelta dei filtri



» Scopri di più

Tabelle di
comparazione
efficienza


» Scopri di più

Questo sito e gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Premendo OK acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie
clicca qui per visualizzare l'informativa estesa  -  OK

Cookie policy

La legge sui cookie in Italia e le regole per il corretto utilizzo dei cookie sono riportate in un provvedimento emanato dal Garante della Privacy l'8 maggio del 2014: "Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014)". Tutti i siti sono tenuti a informare l'utente l'utilizzo dei Cookie presenti nel sito stesso.

Quest’informativa ha lo scopo di rendere note le procedure seguite per la raccolta tramite i cookie delle informazioni fornite dagli utenti durante la navigazione del sito web.

Che cos'è un cookie e a cosa serve?

Un cookie è un file di testo che viene memorizzato dal proprio dispositivo nel momento in cui si visualizza un sito internet.
I cookie permettono un funzionamento efficiente del sito e ne migliorano le prestazioni, inoltre forniscono informazioni al proprietario del sito per fini statistici o pubblicitari, principalmente per personalizzare l’esperienza di navigazione dell’utente  ricordando le sue preferenze (per esempio ricordare la lingua e la valuta che ha impostato al fine di riconoscerlo alla visita successiva).

 

Quali cookie utilizziamo e per quali finalità?
Il nostro sito utilizza diverse tipologie di cookie e tecnologie affini, ognuna delle quali ha una specifica funzione. Vengono qui di seguito elencati i cookie utilizzati, evidenziandone la relativa funzione.

 

TIPOLOGIA E FINALITA'

FUNZIONE

Cookie di navigazione

Fin dal primo accesso questi cookie permettono al sito di funzionare in maniera corretta e di visualizzare i contenuti sul dispositivo riconoscendo la lingua del Paese dal quale l’utente si connette.  Nel caso nel sito siano presenti aree di registrazione e l’utente sia registrato, permetteranno all’utente di essere riconosciuto accedendo alle aree riservate. I cookie di navigazione sono cookie tecnici e sono pertanto necessari al funzionamento del sito.

Cookie Funzionali/Tecnici

Questi cookie permettono, in base all’espressa richiesta dell’utente, di essere riconosciuto agli accessi successivi in modo da non dover inserire nuovamente i propri dati a ogni visita. Nel caso di siti e-commerce, se l’utente ha aggiunto articoli al carrello e chiuso la sessione senza completare l’acquisto e senza eliminarli dal carrello, questi cookie consentiranno di continuare l’acquisto la volta successiva in cui l’utente accederà al sito (entro un periodo di tempo limitato).

I cookie Funzionali/Tecnici non sono indispensabili al funzionamento del sito, ma migliorano la qualità e l'esperienza di navigazione. L'utilizzo dei cookie Funzionali/Tecnici non richiede il preventivo consenso dell'Utente ai sensi dell'art. 122 comma 1 del D.Lgs. 196/2003 ("Informazioni raccolte nei riguardi del contraente o dell'utente").

Cookie Analitici

Questi cookie sono utilizzati ad esempio da Google Analytics al fine di elaborare analisi statistiche sulle modalità di navigazione degli utenti sul sito attraverso il computer o le applicazioni mobile, sul numero di pagine visitate o il numero di click effettuati su una pagina durante la navigazione di un sito.

Il nostro sito tratta i risultati di queste analisi in maniera anonima ed esclusivamente per finalità statistiche solo se il fornitore utilizza i servizi in connessione al browser installato sul computer dell’utente o su altri dispositivi utilizzati per navigare il nostro sito.

 

Cookie di terze parti per marketing/retargeting

Questi cookie sono utilizzati da società terze di fiducia che permettono all’utente di visualizzare banner pubblicitari su altri siti affiliati, mostrandogli gli ultimi prodotti che l’utente ha visualizzato sul sito. Mentre l’utente naviga all’interno del nostro sito, questi cookie sono utilizzati anche per mostrargli prodotti che potrebbero essere di suo interesse o simili a quelli che ha guardato in precedenza, basandosi sulla sua cronologia di navigazione. L'uso di questi cookie normalmente non implica il trattamento di dati personali, ma può permettere la connessione al computer dell’utente o ad altri dispositivi e rintracciare i dati salvati: questi cookie si connettono al browser installato sul computer dell’utente o su altri dispositivi utilizzati durante la navigazione sul nostro sito.

Cookie di Social Network

Questi cookie sono necessari per permettere all’account social dell’utente di interagire con il nostro sito. Servono ad esempio per far esprimere all’utente il proprio apprezzamento e per condividerlo con i propri amici social. I cookie di social network non sono necessari alla navigazione. Il nostro sito non fa uso di cookies social.

Cookies di profilazione

Questi cookies sono utilizzati per tracciare la navigazione dell'utente per creare profili sui suoi gusti, sulle sue preferenze, sui suoi interessi e anche sulle sue ricerche. Vi sarà certamente capitato di vedere dei banner pubblicitari relativi a un prodotto che poco prima avete cercato su internet. La ragione sta proprio nella profilazione dei vostri interessi e i server indirizzati opportunamente dai cookies vi hanno mostrato gli annunci ritenuti più pertinenti.
Il nostro sito non fa uso diretto di cookies di profilazione.

 

Riguardo i cookies di terze parti puoi consultare le ripettive normative:

Google Analytics: Google Terms e Google Policy
Google Maps: Google Maps policy

 

Com’è possibile disabilitare i cookie e gestire le preferenze?

La maggior parte dei browser è configurata per accettare, controllare o eventualmente disabilitare i cookie attraverso le impostazioni. Ricordiamo tuttavia che disabilitare i cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il funzionamento del sito e/o limitare il servizio che offriamo.
Qui sotto il percorso da seguire per gestire i cookie dai seguenti browser:

IE: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/block-enable-or-allow-cookies 
Safari: https://support.apple.com/kb/PH19255?locale=it_IT 
Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it-IT&hlrm=fr&hlrm=en 
Firefox: http://support.mozilla.org/it-IT/kb/enable-and-disable-cookies-website-preferences

Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie di profilazione di terza parti  vi invitiamo a visitare http://www.youronlinechoices.com.
Per disabilitare i cookie analitici e impedire a Google Analytics di raccogliere dati sulla tua navigazione, puoi scaricare il Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.